via Galata 103/r, 16121 Genova
+39 3475227826
info@artisticacomelli.com

Paola Rottigni

Irriverente e sarcastico lo sguardo di Paola Rottigni si posa sulle immagini della nostra contemporaneità per estrapolare i collage in cui racconta i tratti tipici della nostra cultura dandone una propria interpretazione.
Esplorandone il potenziale onirico e i sottili meccanismi di risignificazione dell’immagine, l’arte digitale, la mixed media art o quella polimaterica le permettono di creare opere in cui realtà e fantasia si fondono in un continuo gioco di contaminazioni. L’acuto senso critico indaga ipocrisie e contraddizioni della società affiancando ad una creatività ironica una profonda indagine dell’animo umano. Le immagini procedono per accumulazione, spesso basandosi su dicotomie stranianti: ogni dettaglio che confluisce nell’opera assume un significato narrativo o simbolico. 

L’opera di Paola Rottigni assume la caratteristica di un’azione mirata ad estrarre tratti distintivi dell’uomo contemporaneo, per introdurli come mezzo di comunicazione assoluto, amplificazione visiva di valori sociali estranei al semplice esercizio figurativo.Il contesto delle opere è spesso quello del linguaggio pubblicitario e massmediatico, in cui si innesta il suo stile surreale e ibrido generando decontestualizzazioni che trasformano l’opera in una narrazione articolata. Mai scontata e sempre alla ricerca di sperimentazioni concettuali, l’artista gioca con il rapporto tra iperbole e armonia, giustapponendo iconografia e ideali moderni.

L’uomo è il fulcro dell’osservazione dell’artista che prende spunto da esperienze vissute in prima persona o da eventi di cronaca per analizzare l’umanità nelle sue complesse sfaccettature, a volte respingendo sottilmente concetti e convenzioni tradizionali. In questo senso, i collage digitali di Paola Rottigni agiscono come una metafora: dietro ogni immagine, esiste un messaggio intrinseco e profondo, oltre la superficie intellegibile. Per questo il suo scopo principale è attrarre l’attenzione l’occhio di chi guarda per riuscire a suscitare memorie, nuove visioni e differenti prospettive.